16.04.2009
Ultime Notizie » Nuova Polonia

Il Central Bureau of Investigation (CBS) europeo, ha arrestato un gruppo di 27 persone specializzate nella stampa e nello spaccio di Euro falsificati, questa è finora la più grossa operazione e il più grosso arresto tesi a reprimere il fenomeno criminale sul continente.
Circa 300 agenti del CBS hanno preso parte all’operazione che ha portato all’arresto dell’intera banda criminale, preso anche il capo dell’organizzazione Radoslaw B., di 29 anni, originario di Chelmo nella Polonia centrale ma residente da anni in Italia.
La maggior parte degli arresti è stata effettuata nella città polacca di Lublino nella Polonia orientale, fra gli arrestati spiccano due soldati in forza all’esercito polacco, una guardia carceraria ed un cittadino romeno.
La misura che rende questo gruppo criminale di prima grandezza è data dalla quantità di euro falsi che è riuscita a smerciare nell’intera Europa e rende la sua cattura la più grossa operazione mai effettuata finora dall’avvento della moneta unica ha dichiarato Andrzej Matejuk capo ispettore generale della polizia. La banda era specializzata nella contraffazione soprattutto di tagli da 50 e 100 euro, ed aveva operato finora soprattutto in Italia Germania Spagna e Francia.
 L’operazione ha avuto successo soprattutto per il livello di collaborazione raggiunto, seguendo i criteri europei stabiliti in questi casi, fra le forza di Polizia polacche l’Europol la CBS e quelle degli altri Paesi europei coinvolti dall’attività della banda, ha dichiarato Mariusz Sokolowski, portavoce della polizia. La CBS ha operato direttamente 25 arresti, mentre altri due sono stati effettuati dalla Polizia placca. I malfattori rischiano ora fino a 10 anni di condanna per i reati ascritti.